FOTOGRAFITE

FOTOGRAFITE

LA MESSA IN SCENA DELLA POLVERE

“La deriva è una possibilità di viaggio” Roberta Baldaro

Spiegare un’opera è un compito complesso, spesso inutile e noioso (soprattutto per l’autore). Quando un lavoro è portato a termine, è già manifesto, è già detto. Quel che non si conosce di un’opera è il retro, le origini, la meditazione, la lavorazione. Attraverso due differenti metodologie creative, entrambe al limite tra fotografia e disegno, e con l’ausilio di alcuni spunti intellettuali (artistici, letterari e cinematografici), Roberta Baldaro e Olivia Marani esploreranno con i partecipanti quei processi che portano alla messa in scena dell’opera d’arte da parte dell’autore.

Tre pomeriggi di osservazione, ascolto e studio, che porteranno i partecipanti più vicini al proprio pensiero autoriale e alla scoperta del procedimento creativo – che non è mai uno, non è mai esemplare, ma solo rappresentativo – per arrivare ad un progetto conclusivo coinvolgendo le diverse metodologie creative di ogni singolo partecipante al seminario.

Specifiche seminario:

PRIMO GIORNO – 28 maggio, dalle 18:00 alle 20:30

Presentazione delle autrici e delle rispettive metodologie di ricerca, attraverso letture, proiezioni di materiale audio e video, riflessioni e feedback.

SECONDO GIORNO – 11 giugno, dalle 18:00 alle 20:30

Assegnazione del tema/immagine e analisi delle sue potenzialità espressive.

TERZO GIORNO – 18 giugno, dalle 18:00 alle 20:30

Visione delle ricerche realizzate e considerazioni sulle differenti progettualità creative.

Durante il seminario verrà individuato un tema/immagine (scelto e realizzato da Baldaro e Marani), il medesimo per ogni partecipante, sul quale s’indagheranno i perimetri attraverso riflessioni, appunti, prove e tagli,  dando così alla scena assegnata un’inquadratura personale. Determinata la propria immagine, ecco che si provvederà a darle senso – dapprima in gruppo e dopo autonomamente – e a definirne l’appartenenza, ognuno con il proprio bagaglio (culturale, poetico, simbolico). Il materiale di riferimento deve essere raccolto esclusivamente all’interno del proprio taccuino (sotto forma di appunti scritti, schizzi, disegni, fotocopie, ricerche, collage). Questa raccolta di dati servirà alla successiva comprensione del percorso creativo dell’autore.

Per info: info@riu-project.com oppure chiamare al 340/2241464